Skip to content

Lichties

LICHTIES – “ANIMALIA”– L’EP di esordio – dal 27 Maggio 2011 – in CD e digitale da New Model Label

Linneo definì Animalia come il regno di tutti gli esseri viventi. Per i Lichties, Animalia è ciò che di questo regno si palesa, oggi, agli occhi di un’umanità asservita all’apparire.

Animalia è la società odierna, bulimica di immagini, dove l’unica via di sopravvivenza rimane rinchiudersi in solitudine all’interno di un’egomania sfrenata, abbandonandosi ad ammaliare sé stessi davanti ad uno specchio, con la propria immagine trasfigurata, in cancrena.

Non c’è più alcun bisogno di guardare lontano, oggi che conosciamo tutto; possiamo tranquillamente serrarci nelle nostre esistenze animali, farne delle vere e proprie celle di clausura dove seviziarsi e sperimentare solo ed esclusivamente sul proprio corpo, non più carne ma plastica da modellare, dorare, infilzare.

Non sarà ammirando linee sinuose di un vestiario consunto o di bigiotteria che riusciremo ad espiare l’irrimediabile declino di questa umanità. Potremmo, al limite, calarci in una vasca da bagno ad attendere una morte calda e delicata, magari adornati di tendenza. Una morte fashion.

www.lichties.com

www.myspace.com/acidlichties

facebook.com/lichties

twitter.com/lichties

CONTACTS: info@lichties.com

BOOKING:booking@lichties.com

BIOGRAFIA

ITALIANO: Nato come collaborazione live per il progetto solista di Ash Mundo (Marco Cacciati), LICHTIES (“lick this” e non licis o leeches – l’esotismo è passato di moda) dal 2008 è assimilabile ad un secchio d’acqua gelida sul tappeto persiano di un salotto borghese. Crudezza dei testi, distorsione nel suono. Violenza, avanguardia. Noi inneggiamo al ritorno della Nobiltà musicale, contro il dominio di una volgare e rozza borghesia. A volte, nel perseguire questa filosofia, finiamo in parte per assecondare i gusti del vulgus: basta ascoltare i testi per rendersi conto delle nostre reali intenzioni. In altri momenti, invece, sono proprio i suoni anzitutto a profanare il campo. Da Biella, con amore, filando una lana apparentemente morbida e setosa ma pungente al suo interno; inutile perchè non in grado di scaldare alcunchè, anzi al tatto è quasi metallica. Fastidiosa. Il triangolo industriale delle nostre vite porta a ritrovarci, proprio a metà strada tra la grigia Torino e la borghese Milano, ove transitano le nostre esistenze, in precario esilio dalla noia. Azza (Gabriele Azzalin) e Voveve (Francesco Rovere) hanno anche un gruppo hardcore-punk, “La Grande Industria del Vuoto” (ben più noti con il vecchio nome di “Anti-Patici”). A qualcuno piacciono i Velvet Underground, i Sonic Youth, la sperimentazione industriale più ardita di Whitehouse, l’incisiva algidità degli Atari Teenage Riot. Qualcun altro preferisce il pop 80’s, trash inaudito, techno berlinese, coldwave, rockettino fricchettone 60-70’s… Decidete voi a chi piace cosa, non importa poi molto. Noi siamo un pò tutto ciò, e allo stesso tempo completamente un’altra cosa.

ENGLISH: LICHTIES (“lick this” not “licis” nor “leeches” – exotism is unfashionable) was born in 2008, as a live support band for the solo project of Ash Mundo (Marco Cacciati). Thinking about Lichties, you have to image yourself rolling on a persian carpet watered by a bucket of ice water. Try to translate it in music and you’re done. Violence, avant-garde. We hope for a return of musical nobility, in spite of a rough and vulgar bourgeoisie. Sometimes this thought takes shape through more danceable and easier rhythms, but if you listen carefully to our lyrics you’ll understand our genuine and deep intentions. Anyway, in other cases we play with harsh sounding devices, hard loops and experimental distorsions. From Biella with love, we weave an apparently soft and silky wool, but truly uncomfortable and useless because can’t provide heat noway. The industrial triangle led us to live between Milan and Turin, escaping from the boring province. Azza (Gabriele Azzalin) and Voveve (Francesco Rovere) also play in a hardcore-punk band called “La Grande Industria del Vuoto” (formerly knew as “Anti-Patici”). Some of us love Velvet Underground, Sonic Youth, audacious industrial experimentation as Whitehouse, the ATR’s punch. And a bit of dubstep which always sounds good. Someone else listen to 80’s pop music, darkwave, Berlin techno, trash and 60’s classic rock. We are just a little bit of everything and nothing of that at the same time.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: