Skip to content

Claustrofunk

Claustrofunk – Fratelli D’Italia

claustrofunk_lo


Produced by Actione Directe / Black Fading Records
– CD & Digital
Published by New Model Label

Riff taglienti, ritmiche adrenaliniche e liriche senza compromessi! Questa è la ricetta dei Claustrofunk, quartetto veronese dedito ad un crossover figlio di band come Rage Against The Machine ma allo stesso tempo estremamente personale. Il funk come motore, una sezione ritmica che non perde colpi e che fa da base per le rime di Ivo, capace di alternare parti rap super veloci ad un cantato rock, dinamico ed aggressivo. Molti i brani trascinanti dell’album, dall’iniziale “Molte Volte” a “Quando Sei Con Me”, momento di apertura melodica passando per “E’ Proibido Proibir”, traccia realizzata in collaborazione con Z’Africa Brasil, formazione hip hop brasiliana che grazie alle sue rime ci guida in un viaggio immaginario nella favela e il brano non sarebbe certo stonato nella colonna sonora di “City Of God” o “Tropa De Elite”. Non mancano poi i riferimenti all’attualità e alla politica del nostro paese, dalla title track “Fratelli D’Italia” a “Mediashit” passando per molti altri momenti incandescenti del disco come “Sottotiro”, in collaborazione con Luca Zevio.

English
Sharp riffs, adrenalinic rhythms and lyrics without compromise! This is the recipe of Claustrofunk, a quartet from Verona, Italy, dedicated to a rap-metal-funk crossover sound in the steps of bands like Rage Against The Machine but at the same time with a very personal attitude. The funk as an engine, a rhythm section that does not lose a single hit. This is the base for the rhymes of Ivo, able to switch from super fast rap to rock, dynamic and aggressive vocals. All the sogs of the album have a strong personality, from the opening track “Molte volte” to “Quando sarai con me”. that shows the melodic side of the band and “E’ proibido Proibir”, a track made in collaboration with Z’Africa Brasil, a Brazilian hip hop act that leads us in a journey into an imaginary favela. This song could have been easily on the soundtrack of “City Of God” or “Tropa De Elite”. The lyrics have strong references to the Italian and international political situation, from the title track “Fratelli d’Italia” to “Mediashit”, a clear reference to the mediatic empire of Italian prime minister, mr. Berlusconi.

Link:

www.myspace.com/claustrofunk

www.claustrofunk.it

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: